4166
post-template-default,single,single-post,postid-4166,single-format-standard,stockholm-core-1.2.1,select-child-theme-ver-1.1,select-theme-ver-5.2.1,ajax_fade,page_not_loaded,menu-animation-underline,popup-menu-fade,side_area_over_content,header_top_hide_on_mobile,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

Metaverso: cos’è, a che serve, come funziona

L’opinione pubblica sul metaverso è divisa in due: c’è chi sostiene che sia il futuro e chi ritiene che sia solo una bolla, un fenomeno passeggero che non costituirà cambiamenti significativi all’interno della società. Ad oggi è certamente una realtà interessante ed articolata, pertanto segue una disamina della sua struttura e dei risultati che finora ha prodotto.

Cos’è il metaverso?

Il metaverso è una realtà virtuale in cui si può interagire mediante un avatar che abbia le nostre fattezze o che sia, addirittura, un nostro gemello digitale (con un margine di errore di soli 5 mm) realizzato grazie ad app sviluppate da startup come We Wear e per accedervi basta avere un account. Molti metaversi sono accessibili con visori ed occhiali che rendono la fruizione dell’esperienza più immersiva.

A che serve?

Il metaverso ha due funzioni principali: esperenziale e ludica. Esistono metaversi come Decentraland, Somnium Space e Cryptovoxels in cui è possibile fare esperienze come provare vestiti, assistere ad un concerto, partecipare ad una riunione di lavoro, visitare un museo, costruire negozi e gallerie d’arte, e acquistare terreni, e metaversi come The Sandbox, Second Life, Fortnite e Roblox che sono legati al gioco pur offrendo anche attività sociali. Justin Bieber, Ariana Grande, Marshmello, Travis Scott sono artisti che hanno già tenuto concerti virtuali nel metaverso.

Non solo musica: anche le case di moda beneficiano del metaverso. Nike ha creato Nikeland, una città virtuale realizzata ad immagine e somiglianza del quartiere generale di Beaverton, in cui si può provare scarpe e vestiti nello showroom digitale. Adidas ha dato vita al suo mondo virtuale all’interno di The Sandbox ed i suoi prodotti digitali vanno a ruba. Burberry ha creato una copia digitale del suo store di Tokyo, Balenciaga ha lanciato una collezione di abiti ed accessori per il gioco Fortnite, mentre Gucci ha creato un Gucci Garden dov’è possibile provare capi d’abbigliamento ed acquistare borse, occhiali da sole, o profumi virtuali.

All’interno del metaverso esistono anche spazi di coworking, sale riunioni, ed uffici di lavoro. Ciò consente agli utenti di lavorare online a tutti gli effetti ed il metaverso si sostituisce a software peer-to-peer di videotelefonia e chat. Facebook ha già lanciato Horizon Workrooms, nient’altro che spazi di lavoro virtuali.

Come funziona?

Tutte le attività ed eventi sopracitati, come nella vita reale, devono avere luogo in degli spazi ben definiti. Ecco perché acquistare terreni nel metaverso è un vero e proprio investimento: queste terre possono essere affittate per ospitare concerti, sfilate di moda, party a cui possono partecipare tutti semplicemente grazie ad un dispositivo connesso ad internet. Alla luce di questo, si possono acquistare o affittare tabelloni virtuali per la pubblicità per sponsorizzare prodotti ed eventi analogamente a quanto accade nel mondo reale. Gli acquisti avvengono tramite criptovalute oppure altre valute acquistabili con carta di credito.

Come in ogni investimento, esistono i “rischi del mercato”: in quello virtuale i rischi maggiori sono di hackeraggio, malfunzionamenti, perdita delle chiavi, furto d’identità. Bisogna prestare attenzione ma è innegabile che si tratti di una realtà che desta non poca curiosità.

Rita Panza

Sulla comunicazione, un'antichissima storia popolare cinese dice che 说话也是一门艺术,要有技巧。有些话,说的时候应该想想,不能随便乱说。Se non conosci il cinese, potrebbe esserci scritto qualsiasi cosa ma ti sei fidato perché il testo è scritto in modo evocativo. Ora stai pensando "è vero!". E adesso vuoi tradurre la frase in italiano, giusto? Ecco, la comunicazione funziona così.

Nessun commento

Commenta l'articolo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.